You are here
Home > Verso la 6 Ore - di A. Lattarulo > Libertà. Uno dei beni più preziosi dell'immaginazione. Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Libertà. Uno dei beni più preziosi dell'immaginazione. Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Carissimi Eroi, 

come ogni sabato, una breve anticipazione sull’uscita di domani, prima però una nota storica sulla “Ultramaratona”. 

Storia e leggenda: La prima descrizione di una ultramaratona è dovuta allo storico greco Erodoto che rievoca le gesta di Filippide,  emerodromo  nell’antica Grecia.  Erodoto racconta come Philippides (o Pheidippidas in dialetto spartano antico) percorse il tragitto da Atene a Sparta con una richiesta di aiuto per fronteggiare l’invasione persiana. Gli spartani rifiutarono l’aiuto e tale messaggio fu riportato ad Atene da Philippides pochi giorni dopo. Anche senza l’aiuto degli Spartani gli Ateniesi sconfissero i Persiani nella battaglia di Maratona (il cui nome significa “campo di finocchi”). La tradizione vuole che lo stesso Philippides abbia poi corso da Maratona ad Atene per annunciare agli ateniesi la vittoria, ma ciò non è confermato dai racconti degli storici dell’epoca.
Ai giorni nostri, la “Spartathlon historic race” di 246 km che ricalca il percorso che congiunge Atene con Sparta intende celebrare l’impresa di Philippides, proprio sul percorso che attraversa l’istmo di Corinto, la piana di Argo e i monti dell’Arcadia.

Oggi è giunta alla sua 30ª edizione la gara internazionale “Spartathlon”. Sui 246 km in linea che portano dall’Acropoli alla statua di Re Leonida si possono cimentare solo concorrenti in possesso di requisiti piuttosto selettivi ottenuti in gare di ultramaratona. Gli arrivati vengono premiati al traguardo con una corona di ulivo mentre il vincitore vede impresso il proprio nome in un apposito monumento di marmo bianco rappresentante la figura dimetri Leonida.

Risultati:

2011:

1

22:57:40

279

Cudin

Ivan

Italy

Male

+

2010:

1

23:03:00

111

Cudin

Ivan

Italy

Male

+

   

Bisogna essere fieri, un Italiano primo per due volte consecutive, un Italiano che nel 2011 ha corso la 6 Ore dei Templari, con il seguente risultato: Vincendo e percorrendo 83,361 km!!!

———————————————————————————————-

Ora, cosa farò domani: partenza alle ore 9.30, km da percorrere 34, difficoltà da superare un dolore al nervo sciatico e la solita tallonite, una sicurezza: li farò!!!

L’organizzazione dovrebbe essere la seguente: primi 9,6 km da solo, 7,2 km con mia moglie e saremo ai primi 17 km … dopodiché altri 17 km da solo sullo stesso percorso iniziale. Tempo previsto 3 ore e 20 minuti.

Dopo, un ottimo pranzo in famiglia, e un meritato riposo.

A domani mie Prodi!!!

Antonio 

 

 

Top